fbpx

Blog

Amore Covid

Amore 2020

Mark Zuckerberg
Mark Zuckerberg

Se prima della pandemia qualcuno ancora si vantava di non utilizzare i social networks, ora si tratta di casi sempre più sporadici. 

Il bisogno di comunicare della razza umana spinge gli individui alla ricerca di ogni possibile canale utilizzabile per interagire con i propri simili. 

Fra le altre cose, data la situazione sanitaria e visto che il faccia a faccia è spesso proibito o scoraggiato, i social network rappresentano un utile strumento per mantenere le relazioni e perché no, trovarne di nuove.

La genesi

A partire dalla fine degli anni ’90 hanno iniziato a spuntare in rete i primi siti di incontri che promettevano matrimoni, sedute passionali e persino tradimenti sicuri.

Poi è stato il tempo delle App per telefoni, mercato tutt’ora dominato dalla fortunata Tinder. Il funzionamento è semplice: swipe da una parte se ti piace qualcuno, swipe dall’altra se non ti piace.

Se ci si fa uno Swipe positivo reciproco si genera un match che consente di comunicare con l’altra metà e magari di incontrarla.

Tuttavia, nonostante la diffusione e la notorietà degli strumenti di “online dating”, intorno ad essi continua a gravare un alone negativo, una sorta di vocina che dice che usarli è da sfigati.

Parliamo naturalmente dell’Italia, visto che per esempio in USA sono lo status symbol di chi è troppo impegnato a far soldi sul lavoro per trovare il tempo di cuccare, ma non vuole tuttavia rinunciare ai piaceri della carne.

Pandemia 2020

Poi nel bel mezzo della pandemia 2020 che accidenti ai Maya è arrivata davvero, ecco affacciarsi all’orizzonte un nuovo Cupido virtuale che promette miracoli: Facebook Dating.

Il neonato canale di Facebook, disponibile in Italia dal 22 Ottobre, è interamente dedicato a far sbocciare l’amore tra gli utenti. Grazie all’incrocio dei dati che Zuckerberg ha già collezionato su di noi, il servizio consente di individuare in modo infallibile le affinità di coppia in base all’analisi degli interessi e delle abitudini in comune.

Ovviamente non può mancare una particolare attenzione alla privacy. A quanto pare infatti, le malefatte compiute attraverso il nuovo canale non saranno mai sputt….pubblicate sui profili Facebook personali degli utenti, per cui via libera a tradimenti e tresche di ogni genere e colore in totale sicurezza.

Fra le varie funzioni a disposizione dell’online dater ce n’è anche una che si basa sull’analisi delle interazioni di Facebook e Instagram (notoriamente collegati). La funzione dal nome “Passioni Segrete” può essere utilizzata per impostare una lista dei 9 tuoi contatti preferiti.

Se uno dei fantastici 9 ti avrà a sua volta aggiunto alla sua lista, verrà generato un match che consentirà di chattare, video-chiamarsi, inviarsi pagamenti e tante altre possibili interazioni.

Probabilmente grazie a Facebook l’online dating verrà sdoganato e nasceranno tantissime nuove coppie nonostante la chiusura delle discoteche e Zuckerberg avrà trovato un nuovo modo per fare soldi con i nostri dati.

ARTICOLO PUBBLICATO ANCHE SU SHOPPINGMAG

Aggiungi commento

Chatta con noi